Home Page Chi siamo
Image alt
Telefono Arcobaleno
Social

Chi siamo.


Telefono Arcobaleno è una Organizzazione libera e indipendente che dal 1996 si batte per l'affermazione dei diritti universali dell'uomo e, in particolare, dei bambini. Oggi è una delle principali Organizzazioni internazionali impegnate nel contrasto della pedofilia on line e nella lotta contro ogni forma di sfruttamento sessuale dei bambini. Realizza interventi in oltre 100 Paesi del mondo per difendere i diritti dei fanciulli di qualunque nazionalità, provenienza, razza e cultura essi siano. Telefono Arcobaleno adotta e promuove il principio della "tolleranza zero" verso ogni forma di violenza e di sfruttamento dei bambini e si oppone a ogni comportamento, azione, omissione, negligenza o negazione che possa in qualsiasi modo condurre alla sofferenza di un bambino.
Telefono Arcobaleno ITALIA è una associazione di diritto italiano, costituita nel 1996, iscritta alla Anagrafe delle ONLUS.
Telefono Arcobaleno SUISSE è una associazione di diritto svizzero, costituita nel 2012 ad Ascona (CH), con sedi a Berna (CH) e Morat (CH).
Telefono Arcobaleno MALTA è una associazione di diritto maltese, costituita nel 2008, riconosciuta dal Governo maltese e iscritta nel registro delle Voluntary Organizations.

 

Direttrici che orientano il lavoro di Telefono Arcobaleno

Universalità dei diritti naturali dei bambini

Alcuni bambini sono esposti maggiormente di altri al rischio di veder violati i propri i diritti solo per il fatto di vivere in territori contrassegnati da disuguaglianze sociali, da povertà e da sistemi di tutela dell'infanzia carenti. Un bambino, però, è un bambino in ogni parte del mondo. L'abuso sull'infanzia, in ogni sua manifestazione, costituisce sempre una grave violazione della libertà individuale e dei diritti naturali di ogni bambino, in qualunque paese egli viva. Telefono Arcobaleno lotta perché ogni bambino del mondo possa effettivamente godere dei suoi diritti naturali senza subire discriminazioni di alcun tipo.

L'abuso all'infanzia in un'ottica circolare

L'abuso all'infanzia è una realtà multiforme originata dalla complessa interazione di numerosi fattori individuali, familiari e socio- culturali. Le forme attraverso cui l'abuso si manifesta, generalmente, non si presentano in modo isolato. Condizioni di trascuratezza e di maltrattamento costituiscono spesso il terreno fertile dell'abuso sessuale e dello sfruttamento. Telefono Arcobaleno opera per contrastare ogni forma di abuso e tutte le condizioni di disagio che lo generano e lo alimentano.

Prevenzione, emersione, intervento

A fenomeni di tipo complesso si risponde con azioni integrate e sistemiche. Telefono Arcobaleno opera con un approccio diversificato, attraverso attività volte alla prevenzione, all'emersione e al contrasto delle diverse forme di abuso e sfruttamento. Per favorire l'individuazione precoce degli abusi e delle situazioni di rischio e, quindi, l'attivazione di efficaci e tempestivi interventi di protezione, Telefono Arcobaleno segue precisi protocolli operativi diversificati per tipologia di abuso, tipologia di intervento e per specificità territoriale.

Lavoro in rete

Condizione indispensabile all'attivazione di interventi efficaci a tutela dell'infanzia è la sinergia tra tutti gli attori coinvolti nel meccanismo di prevenzione dell'abuso, di rilevazione e segnalazione delle situazioni sospette, di protezione e cura delle vittime. Telefono Arcobaleno opera di concerto con i soggetti istituzionalmente preposti alla tutela dell'infanzia. Con le Istituzioni scolastiche e le altre agenzie educative, con i Servizi socio-sanitari, con i Tribunali e le Forze dell'Ordine di ogni paese. Per loro stessa natura, tali Enti sono modellati su criteri di competenza territoriale e hanno margini di intervento spesso ridotti; Il lavoro di Telefono Arcobaleno non ha confini territoriali. Per contrastare l'abuso e lo sfruttamento sessuale in modo sempre più efficace Telefono Arcobaleno collabora con i Governi e le Istituzioni e affianca il mondo scientifico, accademico e del welfare nella ricerca, nella formazione e nell'intervento in materia.

La protezione come responsabilità dell'adulto

Partendo dall'assunto dell'inscindibilità del benessere del bambino da quello all'interno del suo contesto di vita, non è pensabile isolare gli interventi a favore del bambino da quelli a supporto della famiglia e degli altri contesti sociali di riferimento. La difesa e la valorizzazione dei diritti dei bambini parte dal sostegno di chi sta loro intorno, si occupa della loro cura, educazione e istruzione a ogni livello. Per favorire la prevenzione e l'emersione di ogni forma di abuso, Telefono Arcobaleno stimola l'esercizio del dovere degli adulti di tutelare l'infanzia, fornendo loro strumenti utili al potenziamento di risorse protettive, al riconoscimento e alla corretta gestione di qualunque forma di disagio infantile. Telefono Arcobaleno, inoltre, si pone come facilitatore dell'incontro tra i bisogni di minori e famiglie e il sistema del Welfare, favorendo l'accesso ai servizi socio-sanitari e presidiando, al contempo, sulla corretta ripartizione di doveri e responsabilità, in un ottica di comune impegno e collaborazione.

Competenza ed eccellenza professionale

In materia di abuso infantile, gli interventi di tutela possono avere buone probabilità di innescare sviluppi positivi o, al contrario, favorirne la cronicizzazione. Un modello efficace di intervento presuppone una forte integrazione tra professionalità diverse, oltre che una elevata specializzazione e capacità di rapportarsi a tutti i contesti coinvolti nella gestione delle situazioni di abuso. Telefono Arcobaleno riconosce valore all'eccellenza professionale in una logica di progressiva crescita e sviluppo e mette a servizio della tutela dell'infanzia ogni necessaria competenza. L'adozione del principio dell'innovazione continua delle attività istituzionali, insieme ai processi di adeguamento delle strategie nel tempo, hanno fatto di Telefono Arcobaleno una realtà in costante crescita, che risponde con sempre maggiore efficacia ai doveri di intervento a tutela dell'infanzia.

CODICE ETICO E DI CONDOTTA